POP Forum - Visualizza un messaggio singolo - ma chi paga i copyright? Casino per la testa
Visualizza un messaggio singolo
  #5 (permalink)  
Vecchio 06-25-2009, 14:37
Rispondi quotando
L'avatar di Filippo Filippo non Ŕ in linea
Filippo
Junior Member
Registrato dal: Jun 2009
Messaggi: 12

humm...

Ok, dunque ricapitolando youtube prima scaricava tutta la responsabilitÓ di mettersi a posto coi Copyright su chi immetteva le opere audio video, poi per˛ a suon di cause legali le hanno fatto pagare milioni perchŔ anche se diceva che da tale servizio non guadagnava nulla ci˛ non era vero.
Stando a Spataro per l'utente che carica in rete li materiale audio-video non Ŕ cambiato nulla, dovrebbe essere egli stesso a mettersi in regola con la Siae; anche se a dire il vero (torner˛ a ricontrollare) non mi pare che il sito SIae indirizzi la persona qualunque che vuole mettersi in regola, a procedure e modalitÓ a lei comprensibili.

Comunque tornando a youtube anche se ora paga qualcosa, mi Ŕ parso di capire che lo fÓ in relazione ai suoi guadagni dovuti alle varie sponsorizzazioni e link vari, non Ŕ che metta quindi in regola i video che giornalmente gli vengono caricati; oppure ho capito male?

Ultime due domande quali siti similari a youtube si fanno carico di legalizzare la diffusione e riproduzione dei video in essi caricati, in sostituzione di chi ve li immette?

La Siae per quanto ne s˛ non centra nulla con la sincronizzazione di differenti materiali audio-video tra loro, il permesso spetterebe alle case editrici e agli autori, ma in caso di ottenimento del permesso a realizzare la sincronizzazione, per distribuire e riprodurre l'opera creata occorre tornare alla siae per quanto riguarda i Copyright e se sý a chi spetterebbero trattandosi della fusione di opere differenti tra loro?
Ai vecchi detentori dei diritti o il realizzatore della sincronizzazione ne diventa il titolare?